Axa uscirà da investimenti nel settore del tabacco

lunedì 23 maggio 2016 12:07
 

PARIGI, 23 maggio (Reuters) - Il gruppo assicurativo francese Axa ha in programma di cessare gli investimenti nell'industria del tabacco, visto l'impatto del fumo sulla salute pubblica, e ha annunciato di voler vendere i suoi asset, dal valore di 1,8 miliardi di euro, nel settore.

Axa ha precisato di voler vendere immediatamente 200 milioni di euro di azioni di società del settore. Il gruppo ha in programma di bloccare tutti i nuovi investimenti in bond dell'industria e di liberarsi di quelli che ha in portafoglio per 1,6 miliardi.

"Con i disinvestimenti dal tabacco stiamo facendo la nostra parte per sostenere gli sforzi dei governi in tutto il mondo", spiega l'AD di Axa Thomas Buberl in una nota. "Questa decisione per noi ha un costo, ma il costo umano del tabacco è tragico; il costo economico è enorme", ha spiegato Buberl.

Axa ricorda che il tabacco uccide sei milioni di persone all'anno e che il dato è destinato a salire a otto milioni entro il 2030, soprattutto nei paesi in via di sviluppo. Il costo per la società è più grande rispetto a quello dell'alcol e dell'obesità, spiega la società.

Intorno alle 12, il titolo perde lo 0,7%, in linea con il settore europeo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia