Salini Impregilo vede in 2016 ricavi oltre 6,1 mld, margine Ebitda sopra 9%

lunedì 23 maggio 2016 17:25
 

MILANO, 23 maggio (Reuters) - Salini Impregilo, dopo essersi aggiudicata nuove commesse per oltre 4 miliardi di euro nei primi quattro mesi dell'anno, prevede di realizzare nel 2016 oltre 6,1 miliardi di euro di ricavi, con un margine Ebitda superiore al 9% e un indebitamento netto in linea con quello di fine 2015, escluso il finanziamento per l'acquisizione di Lane.

E' quanto si legge in una nota, in cui si presentano i punti fondamentali del nuovo piano industriale 2016-2019 che prevede che il gruppo possa raggiungere fra tre anni 9 miliardi di ricavi (circa il 30% negli Stati Uniti), un margine Ebitda oltre il 10% e un portafoglio ordini di 39 miliardi.

Il free cash flow before dividend cumulato nel periodo 2016-2019 è visto oltre i 900 milioni.

"Il piano è focalizzato sulla generazione di cassa. La crescita prevista è garantita da un portafoglio ordini che assicura circa il 70% del totale dei ricavi e l'80% dell'Ebitda del prossimo quadriennio", si legge nella nota, dove inoltre si sottolinea che "i nuovi lavori si concentreranno principalmente in aree sviluppate con migliori profili di rischio/rendimento atteso".

Tra gli obiettivi anche quello di "migliorare ulteriormente la posizione finanziaria netta ed il rapporto indebitamento lordo/Ebitda, previsto ad un livello prossimo a 2/2,5 volte nel 2019".

Nel dettaglio, tra i nuovi ordini acquisiti nei primi quattro mesi del 2016, c'è anche un contratto in Etiopia per la realizzazione di un nuovo impianto idroelettrico nell'area di Koysha del valore di 2,5 miliardi di euro.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

  Continua...