May 19, 2016 / 4:41 PM / a year ago

RPT-Telecom Italia, a Cattaneo bonus anche con uscita anticipata, battaglia proxy

3 IN. DI LETTURA

(aggiunge parola bonus in primo paragrafo)

* Glass Lewis, Iss e Frontis per voto contrario in assemblea

* Proteste seguono quelle di altre aziende in Europa

* Bonus pagati anche con uscita anticipata a rinnovo del cda

di Stefano Rebaudo

MILANO, 19 maggio (Reuters) - Tre proxy adviser sono contrari alla retribuzione del nuovo amministratore delegato di Telecom Italia Flavio Cattaneo, perché legata a risultati di breve periodo e perché i bonus sono garantiti in caso di uscita anticipata anche con il rinnovo del consiglio, e promettono battaglia in assemblea.

Cattaneo è stato scelto come successore di Marco Patuano dimessosi in anticipo il 21 marzo per divergenze con il gruppo media francese Vivendi, principale azionista dell'ex monopolista telefonico con il 24,6%.

Le contestazioni di Glass Lewis, Iss e Frontis contro i salari dei dirigenti di Telecom Italia seguono quelle di altri fondi e investitori in Europa.

Il mese scorso gli azionisti di BP hanno votato contro la remunerazione 2015 da 20 milioni di dollari dell'AD Bob Dudley in segno di protesta contro la perdita record messa a segno dal gruppo. Battaglia è prevista anche per l'ok alle remunerazioni dell'AD di Anglo American, Mark Cutifani, e dell'AD di Julius Baer, Boris Collardiè.

Secondo la relazione del comitato di corporate governance di Telecom Italia il salario annuo di Cattaneo è pari a 1,4 milioni, in linea con quello di Patuano.

Esiste una componente variabile di breve termine, pari al 50% del salario se i target dell'anno sono raggiunti a livello minimo, che sale fino al 150% se raggiunti al livello massimo.

Cattaneo ha anche diritto a uno special award che può arrivare a 40 milioni.

Battaglia in Assemblea

Glass Lewis, Iss e Frontis definiscono "eccessivo" lo special award e contestano il fatto che i bonus siano garantiti anche nel caso di uscita anticipata.

"La performance dovrebbe essere misurata su tutto il periodo per garantire che i dirigenti siano incentivati a realizzare una crescita di lungo periodo non balzi temporanei della performance", si legge nel report di Glass Lewis.

All'assemblea del 25 maggio, i tre proxy suggeriscono di dare voto contrario sulla relazione di remunerazione e sul piano "special award".

I numeri non garantiscono a Vivendi il via libera sui punti contrastati anche se all'ultima assemblea di dicembre 2015 il gruppo francese ha dimostrato di avere alcuni fondi dalla sua parte. Vivendi è riuscita infatti a nominare i suoi uomini in cda nonostante il parere contrario dei proxy adviser.

I grandi fondi in quella occasione peraltro non si erano presentati in assemblea o si erano presentati con piccole partecipazioni consentendo a Vivendi di nominare i suoi rappresentanti in consiglio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below