Banca Farmafactoring avvia processo Ipo - fonti

mercoledì 18 maggio 2016 16:02
 

MILANO, 18 maggio (Reuters) - A solo un anno dall'acquisizione, il fondo di private equity Centerbridge ha avviato le procedure per quotare Banca Farmafactoring, scegliendo le banche per l'Ipo e presentando la società agli analisti.

E' quanto riferiscono tre fonti vicine alla situazione.

Secondo due fonti, la società, che ha già tenuto l' 'analyst presentation', punterebbe ad arrivare sul mercato a luglio, ma non è escluso uno slittamento all'autunno.

Secondo una delle fonti il private equity, che ha scelto Mediobanca, Morgan Stanley e Deutsche Bank per seguire l'operazione, intende vendere circa il 50% del capitale.

Lo scorso anno, a inizio aprile, Centerbridge aveva annunciato un accordo con Apax Partners per acquisire la sua quota in Banca Farmafactoring. L'importo del deal non era stato svelato, ma secondo indiscrezioni stampa la valorizzazione della società si aggirava sui 500 milioni di euro.

Banca Farmafactoring, che è attiva in Italia, in Spagna e Portogallo nella gestione e smobilizzo pro-soluto dei crediti vantati nei confronti della pubblica amministrazione, è ora controllata al 94,25% da Centerbridge attarverso BFF Luxemburg. Nel capitale è presente anche Bracco con il 3,28% e altri piccoli soci.

Nel 2015 i volumi complessivi di crediti gestiti in conto proprio o in conto di terzi da Banca Farmafactoring sono stati pari a 6,3 miliardi, in crescita del 15%. Il margine di intermediazione a fine 2015 è stato pari a 141,9 milioni, in crescita rispetto al dato 'pro-forma' 2014 pari a 117,4 milioni.

Nel comunicato sui conti la società sottolineava che stava valutando "molteplici e differenti opzioni strategiche, incluso l'eventuale debutto sul mercato dei capitali". Secondo una fonte, anche se l'Ipo è la strada più probabile, non sono ancora del tutto escluse altre opzioni, secondo uno schema di dual track già seguito lo scorso anno.

Banca Farmafactoring sta tentando di espandersi nell'Est Europa con l'acquisizione di Magellan SA, sulla quale ha lanciato un'offerta pubblica di acquisto lo scorso gennaio. Il periodo di sottoscrizione è stato a più riprese esteso. Lo scorso 5 maggio Banca Farmafactoring ha alzato il prezzo dell'Opa a 66,15 zloty da 64 zloty, portando il valore totale dell'offerta a 444,5 milioni di zloty, e prolungato il periodo di offerta al 27 maggio.   Continua...