BORSE EUROPA in calo, pesa debolezza profitti

mercoledì 11 maggio 2016 11:11
 

INDICI                           ORE 11,01   VAR %    CHIUS. 2015
 EUROSTOXX50                      2953,55     -0,85    3267,52
 FTSEUROFIRST300                  1313,29     -0,59    1437,53
 STOXX BANCHE                     141,92      -1,36    182,63
 STOXX OIL&GAS                    268,29      -0,98    262,31
 STOXX ASSICURAZIONI              240,01      -0,53    285,56
 STOXX AUTO                       481,49      -1,01    565,06
 STOXX TLC                        315,15      -0,64    347,10
 STOXX TECH                       311,89      -0,43    355,86
 
    LONDRA, 11 maggio (Reuters) - Le borse europee sono in netto calo oggi, dopo
due giorni di guadagni, sulla spinta dei deludenti profitti di alcune grandi
aziende.
    Alle 11,00 italiane l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 perde lo
0,59%, a 1437,53 punti.
    Tra le singole piazze, il britannico FTSE 100 perde lo 0,22%, il
tedesco DAX lo 0,53%, il francese CAC 40 lo 0,9%.
    Il titolo del gruppo francese JC Decaux, specializzato
nell'advertising e nella cartellonistica, è tra i peggiori e perde oltre l'8%.
Un outlook debole per il secondo trimestre ha spinto molte banche d'investimento
a tagliare il rating e il price target.
    Perde nettamente terreno (quasi -8%) anche la banca austriaca Raiffeisen
, sui timori relativi al progetto di fusione con la controllante
Raiffeisen Zentralbank, che non è quotata.
     Guadagna invece circa l'11% la società editrice norvegese Schibsted
, che ha registrato profitti core per il primo trimestre oltre le
attese.
    I dati di Thomson Reuters StarMine indicano che il 60% delle aziende dello
STOXX 600 hanno rispettato o superato le previsioni sui profitti trimestrali.
Molte di esse ci sono riuscite grazie a tagli di costi, per controbilanciare il
calo dei ricavi.
    "Sono ancora convinto che domini l'Orso, e penso che eventuali rally sul
mercato riguardino le vendite. I risultati di alcune aziende hanno superato le
attese, ma occorre ricordare quante di queste attese fossero state già
ridimensionate", dice Terry Torrison, managing director di McLaren Securities,
dal principato di Monaco.
    L'indice FTSEurofirst 300 è ancora sotto del 10% nel 2016, con i mercati
azionari mondiali che hanno risentito dei timori su un rallentamento economico
provocato dalla situazione in Cina.
    
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    ** ABN Amro, la più grande banca olandese, ha registrato oggi
profitti superiori alle attese, con il calo delle sofferenze bancarie, ma perde
comunque il 2,3%;
    ** Il gruppo francese Alstom ha annunciato di non avere debiti, di
aver migliorato il margine operativo e di contare su ordini da record per
rispettare gli obiettivi 2020. Il titolo guadagna il 2,7%.
    ** Il gruppo europeo di telecomunicazioni Altice ha visto crescere
il profitto operativo core del primo trimestre dello 0,9%, grazie alle attività
in Portogallo e Usa che hanno contrastato il calo dei profitti nella controllata
francese SFR;
    ** Il produttore belga di cavi d'acciaio Bekaert ha registrato
oggi vendite trimestrali sotto le attese a causa del calo dei prezzi e della
performance debole in America Latina, perde oltre il 4,2%.
    
    
    Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia