BORSE ASIA-PACIFICO in leggero rialzo, investitori puntano su bond

mercoledì 11 maggio 2016 08:39
 

INDICE                        ORE  8,30    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                        404,58     0,12       411,31
 TOKYO                         16.579,01     0,08    19.033,71
 HONG KONG                     20.140,17    -0,51    21.914,40
 SINGAPORE                      2.731,16    -0,36     2.882,73
 TAIWAN                         8.135,56    -0,25     8.114,26
 SEUL                           1.980,10    -0,12     1.800,75
 SHANGHAI COMP                  2.851,70     0,67     2.850,71
 SYDNEY                         5.372,30     0,55     5.295,86
 MUMBAI                        25.731,89    -0,16    26.117,54
 
    11 maggio (Reuters) - Le borse dell'Asia-Pacifico sono in leggero rialzo nel
complesso dopo il rally della notte sui mercati globali, con gli investitori che
guardano alle obbligazioni non trovando segnali di una ripresa sostenibile in
Cina e in altri mercati emergenti.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,30 guadagna
lo 0,12% a 404,58 punti. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso a +0,08%.
    Dopo che i dati positivi di marzo dalla Cina avevano alimentato le speranze
per la seconda economia mondiale, quelli misti relativi ad aprile usciti finora
e il livello del debito in salita in una serie di industrie hanno prodotto nuovi
dubbi sulla sostenibilità della ripresa.    
    ** SHANGHAI rimbalza grazie ai settori beni di consumo e sanità,
dopo le pesanti perdite registrate nelle ultime sedute.
    ** HONG KONG in calo, con gli investitori che cercano di capire se la
recente ripresa dell'economia cinese sia sostenibile. Prada sale di
circa lo 0,9%.
    ** SYDNEY ha concluso la seduta in rialzo.
    ** Chiusura in territorio negativo per SEUL e TAIWAN.
    ** MUMBAI riduce le perdite iniziali pur restando in territorio
negativo, con gli investitori sollevati dal fatto che la tassazione sul capital
gain per gli investimenti in arrivo dalle Mauritius sarà in vigore dal prossimo
anno.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia