EI Towers, "fase concreta" acquisizioni estero,verso cedola senza deal Inwit

mercoledì 4 maggio 2016 19:05
 

MILANO, 4 maggio (Reuters) - EI Towers è in una fase concreta per un'acquisizione all'estero, mentre nelle prossime settimane finalizzerà qualcosa di più piccolo nell'area delle radio. Quanto a Inwit, la società delle torri controllata da Mediaset non è disponibile a comprare una quota di minoranza senza una chiara visbilità sulla maggioranza del gruppo.

"In questo momento specifico siamo in una fase concreta, ma non possiamo commentare sul target. Stiamo entrando in una opzione materiale concreta e appena il processo evolverà informeremo il mercato", ha così risposto il Coo, Carlo Ramella, nella call con gli analisti alla domanda sulle aquisizioni all'estero.

"Per quanto riguarda M&A di minori dimensioni confermo che dovremmo essere in una posizione per finalizzare qualcosa nelle prossime settimane sull'area delle radio", ha aggiunto il manager.

Per quanto riguarda Inwit, l'AD, Guido Barbieri ha detto che a "oggi non c'è una visibilità sulla tempistica di vendita, spero siano settimane e non mesi, il processo va avanti. Non compreremo una quota di minoranza senza una chiara visibilità sulla maggioranza".

EI Towers ha presentato un'offerta vincolante per una quota sotto il 30% di Inwit, lasciando Telecom Italia socio di controllo, mentre in un secondo momento Inwit acquisterebbe torri da Ei Towers pagandole in azioni, facendo così salire la quota di Ei Towers. L'altra offerta del tandem Cellnex-F2i prevede l'acquisizione del 45% di Inwit e conseguente lancio dell'opa.

I manager escludono, comunque, in caso di aggiudicazione della gara di ricorrere a un aumento di capitale per finanziare l'operazione.

E, nel caso non dovesse andare in porto il deal con Telecom, "una distribuzione del dividendo ci sarà ed è una cosa che dovremmo considerare prima della fine dell'anno", ha sottolineato il Cfo, Fabio Caccia.

(Giancarlo Navach)   Continua...