PUNTO 1-Alcoa, entro due settimane saranno note intenzioni Glencore - Chigi

mercoledì 4 maggio 2016 18:17
 

* Renzi: prossimo incontro con vertici tra tre settimane (Aggiunge dichiarazione Renzi)

ROMA, 4 maggio (Reuters) - Il governo ha incontrato oggi i sindacati metalmeccanici per fare il punto sulla vertenza Alcoa ed ha annunciato che entro due settimane si conosceranno le intenzioni di Glencore, la multinazionale svizzera in trattativa per rilevare il sito sardo dell'alluminio che il gruppo statunitense ha chiuso ormai da qualche anno.

Lo rende noto un comunicato di Palazzo Chigi al termine dell'incontro di oggi.

Per il governo erano presenti il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti e il vice ministro allo Sviluppo Economico, Teresa Bellanova.

Nel pomeriggio, il premier Matteo Renzi, ha detto: "Abbiamo incontrato questa mattina i vertici di Glencore. Abbiamo fissato che ci rivedremo tra tre settimane. E' un fatto importante, molto molto difficile ma non impossibile".

"L'esecutivo ha confermato l'interlocuzione in atto con i massimi livelli di Glencore e comunicato che le scelte della multinazionale svizzera si conosceranno nell'arco delle prossime due settimane", si legge nella nota.

De Vincenti, dopo aver ribadito che il nodo del costo dell'energia è stato affrontato con una proposta compatibile con la normativa europea in materia e che consente di tenerlo ai livelli più bassi in Europa, è tornato ad assicurare il massimo impegno ad operare affinché rimangano aperte le prospettive di ripresa produttiva del sito del Sulcis.

A fine mese i Sindacati saranno convocati per un aggiornamento sugli sviluppi.

Alla fine di agosto 2014 il produttore Usa di alluminio Alcoa ha annunciato la chiusura definitiva del suo impianto di Portovesme, in Sardegna, al termine di una vertenza durata anni. Nel novembre 2012 l'impianto, che contava circa 500 operai, ha praticamente interrotto la produzione, a causa degli alti costi legati all'energia e, secondo l'azienda, alle limitate possibilità di diventare più competitiva.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia