Azimut, utile trim1 in forte calo con crollo performance fee, titolo corregge

giovedì 5 maggio 2016 14:23
 

MILANO, 5 maggio (Reuters) - Come preannunciato, il primo trimestre di Azimut evidenzia una forte riduzione dell'utile netto, sceso a 20,3 da 127,8 milioni di euro a causa del decisivo minore contributo delle performance fee, a 5,7 da 97 milioni nello stesso periodo del 2015.

Lo annuncia un nota dell'asset manager mentre il titolo ha invertito rotta in borsa passando in territorio negativo.

Il consensus per la bottom line, citato oggi nel daily di Icbpi, era di 27 milioni.

Le commissoni ricorrenti, incluse quelle del segmento assicurativo, si sono attestate a 122 milioni da 135 milioni dei primi tre mesi del 2015.

"Dato il quadro di riferimento affrontato, e l'esperienza vissuta in situazioni simili passate, non abbiamo timori per il prosieguo dell'anno", commenta nella nota il presidente e AD Pietro Giuliani indicando nella accelerazione della raccolta di aprile "un importante segnale di fiducia per i mesi a venire".

Il mese scorso Azimut ha realizzato una raccolta netta totale di 1,1 miliardi, pari a 782 milioni al netto di acquisizioni.

Intorno alle 14,15 il titolo in borsa cede un punto percentuale a 20,75 euro mentre quotava in rialzo di quasi il 3% prima della diffusione dei risultati.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su   Continua...