BORSE ASIA-PACIFICO miste, pesa debolezza greggio, dollaro sale

martedì 10 maggio 2016 08:55
 

INDICE                      ORE  8,40    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                        402,89     0,07       411,31
 TOKYO                         16.565,19     2,15    19.033,71
 HONG KONG                     20.159,38     0,01    21.914,40
 SINGAPORE                      2.752,00    -0,51     2.882,73
 TAIWAN                         8.156,29     0,30     8.114,26
 SEUL                           1.982,50     0,75     1.800,75
 SHANGHAI COMP                  2.830,19    -0,07     2.850,71
 SYDNEY                         5.342,80     0,42     5.295,86
 MUMBAI                        25.647,59    -0,16    26.117,54
 
    10 maggio (Reuters) - Le borse dell'Asia-Pacifico risultano miste dopo
essere scivolate ai minimi da due mesi oggi, con la debolezza dei prezzi del
greggio che pesa sul sentiment, mentre il dollaro sale.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,40 guadagna
lo 0,07% a 402,89 punti. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso a +2,15%.
    I dati su inflazione e prezzi alla produzione in Cina ad aprile forniscono
un quadro misto delle pressioni deflazionistiche nella seconda economia del
mondo. Le attese di un ulteriore allentamento della politica monetaria erano già
state attenuate dai dati forti di marzo dalla Cina, ma gli economisti sono
divisi tra chi pensa che si sia trattato solo di un fatto episodico e chi invece
pensa a un trend più sostenibile.
    "Penso che la politica monetaria verrà mantenuta stabile con interventi
espansivi strutturali, interventi mirati per alcuni settori", commenta Nie Wen,
economista di Hwabao Trust a Shanghai.
    I dati cinesi sull'inflazione arrivano dopo che il Quotidiano del Popolo,
organo ufficiale, ieri ha citato una "persona autorevole" secondo cui la Cina
potrebbe attraversare una crisi finanziaria e una recessione se il governo di
Pechino eccede con le misure di stimolo.
    ** SHANGHAI è volatile, dopo aver perso oltre il 5% nelle due
precedenti sedute.
    ** HONG KONG piatta, dopo un ribasso su cui hanno pesato gli
energetici a causa dei prezzi del greggio deboli. Prada sale di circa
l'1,9%.
    ** SYDNEY ha concluso la seduta in lieve aumento, con gli
investitori concentrati sui titoli delle grandi banche. Chiusura in territorio
positivo anche per SEUL e TAIWAN.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia