BORSE ASIA-PACIFICO in calo tra timori deflazione

mercoledì 4 maggio 2016 09:23
 

4 maggio (Reuters) - Le borse dell'Asia-Pacifico sono in territorio negativo oggi, con gli investitori preoccupati per la crescita dell'economia globale e la deflazione strisciante, timori che pesano sulle materie prime spingendo la richiesta di titoli di stato.

I mercati europei hanno aperto in calo, con l'indice FTSEurofirst 300 in ribasso dello 0,1% circa.

L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 9,15 perde l'1,06% a 407,62 punti. Chiuso per festività il mercato giapponese.

Pesano i sondaggi sul manifatturiero da Cina e Gran Bretagna, assieme alle stime di crescita riviste al ribasso e le previsioni sull'inflazione della Commissione europea. Inoltre i dati del settore industriale in Asia sono stati deludenti negli ultimi giorni.

"Dopo un po' di sollievo a marzo, che ha fatto crescere le speranze di un'accelerazione sostenuta nell'attività, c'è stato un nuovo cambiamento il mese scorso", ha commentato Frederic Neumann, co-head dell'Asian economics research presso HSBC.

"I grandi mercati asiatici continuano a deludere: il Giappone è sceso ulteriormente, la Cina è ricaduta, e l'India scivola", ha aggiunto.

Il taglio dei tassi di interesse ieri da parte della Reserve Bank of Australia (Rba), il primo in un anno, ha ulteriormente sottolineato come il pericolo deflazione si stia diffondendo in tutto il mondo.

** SHANGHAI ha chiuso piatta.

** HONG KONG in territorio negativo a -0,93%. Prada in controtendenza sale di circa 2%.   Continua...