Generali, lista Cda Mediobanca ottiene consenso alcuni fondi esteri

giovedì 28 aprile 2016 15:47
 

TRIESTE, 28 aprile (Reuters) - La lista presentata da Mediobanca per il rinnovo del Cda di Generali è riuscita ad attrarre il consenso anche di alcuni fondi esteri presenti in assemblea.

Secondo quanto emerso dalle risultanze assembleari, la lista di maggioranza targata Piazzetta Cuccia ed elaborata in accordo con i principali soci stabili del gruppo Generali ha ottenuto voti a favore pari al 67,4% del capitale presente in assemblea, mentre per la lista di minoranza presentata da alcuni fondi ha votato il 32,15%.

Nel complesso in assemblea era presente il 46,9% del capitale. Hanno partecipato investitori istituzionali esteri portatori del 19,87% del capitale totale, che corrisponde al 42,4% del capitale presente.

Quindi poco più del 5% dei fondi esteri ha votato per la lista presentata da Mediobanca.

Il nuovo Cda, che resterà in carica per i prossimi tre anni, vede 13 componenti, di cui due dalla lista di minoranza. Confermati Gabriele Galateri, che sarà il presidente, Francesco Gaetano Caltagirone e Clemente Rebecchini, che saranno i due vicepresidenti, Lorenzo Pellicioli, Ornella Barra, Alberta Figari, Sabrina Pucci e Paola Sapienza, quest'ultima presente nella lista di minoranza. A queste conferme si aggiunge quella del Ceo Philippe Donnet che già a marzo aveva assunto la carica ed era quindi entrato in consiglio al posto di Mario Greco.

I nomi nuovi sono quelli di Romolo Bardin (gruppo Delfin, la holding di Leonardo Del Vecchio), Paolo Di Benedetto (commissario Consob dal 2003 al 2010) e Diva Moriani, vicepresidente del gruppo Intek e consigliere Eni , più quello di Roberto Perotti, capofila della lista di minoranza.

Lasciano il Cda Flavio Cattaneo, appena nominato Ceo di Telecom Italia, e Jean-René Fourtou.

(Gianluca Semeraro)   Continua...