Acea, leggenda metropolitana credito 20 mln con Vaticano-AD

giovedì 28 aprile 2016 15:21
 

ROMA, 28 aprile (Reuters) - Nonostante un credito di circa 20 milioni di euro iscritto a bilancio da anni, Acea non ha "nulla a pretendere dallo Stato Vaticano", ha detto oggi l'amministratore delegato della utility romana.

"E' una leggenda metropolitana quella del credito col Vaticano, che affonda le sue radici in un vecchio tributo per le fognature", ha detto l'AD Alberto Irace rispondendo alla domanda di un azionista durante l'assemblea annuale.

"Poi il Vaticano eccepì di essere esente perché protetto dalla disciplina dei Patti lateranensi e lo Stato lo riconobbe. Il credito di 20 milioni è compensato con una quota annua dal Comune di Roma perché quell'iscrizione non era dovuta", ha detto ancora Irace, ricordando che la questione era stata risolta da una transazione tra Stato italiano, il Campidoglio e il Vaticano.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia