Azimut, soci a favore progetto sede estero ma resta fiduciosa su ok Bankitalia

giovedì 28 aprile 2016 13:33
 

MILANO, 28 aprile (Reuters) - Dopo l'approvazione di Banca d'Italia di gran parte del processo di riorganizzazione volto ad escludere Azimut dall'applicazione della CRD IV, l'assemblea dell'asset manager oggi ha votato a larghissima maggioranza di proseguire nel progetto di trasferire la sede legale all'estero nel caso "remoto" in cui, nelle prossime settimane, non arrivasse il via libero definitivo.

"Ieri è arrivato un messaggio di apertura da parte dell'autorità di controllo su quello che era lo scoglio più grande", ha detto, nel corso dell'assemblea, il presidente e AD Pietro Giuliani, riferendosi al semaforo verde dell'autority alla scissione con incorporazione di Azimut Consulenza Sim in Azimut Capital Management Sgr.

L'ultimo passaggio di un riassetto che rende pienamente disponibile una cassa di oltre 500 milioni di euro e la distribuzione di un dividendo di 1,5 euro, è il via libera alla trasformazione di Cgm Italia Sim in Sgr.

"E' questione ancora di qualche settimana, ma il mio 'mood' di oggi è di considerare l'ipotesi che l'ok non arrivi come remota anche se non impossibile", ha aggiunto il manager.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia