Acea rinuncia a rating S&P per costi e disaccordi - Tomasetti

giovedì 28 aprile 2016 11:12
 

ROMA, 28 aprile (Reuters) - La decisione di Acea di interrompere il rapporto con l'agenzia di rating Standard & Poor's, annunciata ieri, è dovuta da un lato a misure di efficientamento e dall'altra a una non condivisione dei metodi di giudizio, ha detto oggi la presidente della utility romana.

"Da un lato c'è una questione di efficientamento dei costi, avevamo tre società di rating, e comunque con S&P's non condividiamo il metodo di calcolo", ha detto Catia Tomasetti parlando coi giornalisti prima dell'avvio dell'assemblea degli azionisti di Acea.

Ieri, su richiesta di Acea, Standard & Poor's ha ritirato tutti i rating relativi alla società e alle emissioni obbligazionarie in circolazione, dopo aver confermato il giudizio di merito pari a BBB- sul debito a lungo termine e ad A-3 sul debito a breve termine, con outlook "Stabile".

"Comunque manteniamo Fitch e Moody's, che ci valutano con giudizi diversi... anche se ci valutano migliori dello Stato italiano, come performance", ha detto Tomasetti.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia