UnipolSai, fusione con Ugf non allo studio, acquista piccole quote B.Popolare, Bper - AD

mercoledì 27 aprile 2016 13:24
 

BOLOGNA, 27 aprile (Reuters) - Il gruppo Unipol non ha al momento allo studio un progetto di accorciamento della catena di controllo con la fusione tra UnipolSai e Ugf.

Lo ha detto l'AD Carlo Cimbri nel corso dell'assemblea di UnipolSai sul bilancio e sul rinnovo del Cda.

"Non abbiamo allo studio alcun tipo di fusione con Ugf, non è progetto che abbiamno preso in considerazione", ha detto Cimbri.

L'AD ha confermato le indiscrezioni relative all'acquisto di piccole quote, inferiori al 2%, in asset bancari e in particolare in Bper e Banco Popolare approfittando della discesa dei corsi azionari nei primi mesi dell'anno e alla luce dei rapporti di partnership nella bancassicurazione con questi istituti. E con un occhio all'evoluzione dello scenario bancario italiano in tema di M&A.

"Ci interessa tutelare il nostro rapporto, dialoghiamo con tutti i nostri partner", ha detto Cimbri citando anche Pop Sondrio..

"Se nascerà qualcosa di più lo vedremo, sarà la convergenza di interessi a dirlo. Per ora osserviamo cosa succede ai nostri partner, tra cui uno impegnato nella fusione con Popolare di Milano. Seguiamo le vicende delle banche con grande attenzione perché rappresentano dei nostri partner nella bancassicurazione", ha aggiunto.

(Andrea Mandalà)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia