BORSE ASIA-PACIFICO in calo, occhi su Fed, Banca Giappone

mercoledì 27 aprile 2016 08:52
 

INDICE                      ORE  8,30    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                   418,45       -0,78    411,31
 TOKYO                       17.290,49    -0,36    19.033,71
 HONG KONG                   21.319,46    -0,41    21.914,40
 SINGAPORE                   2.877,37     -0,60    2.882,73
 TAIWAN                      8.563,05     -0,22    8.114,26
 SEUL                        2.015,40     -0,21    1.800,75
 SHANGHAI COMP               2.958,69     -0,20    2.850,71
 SYDNEY                      5.187,70     -0,63    5.295,86
 MUMBAI                      26.030,30    0,09     26.117,54
 
    27 aprile (Reuters) - Le borse asiatiche sono in generale calo con gli
investitori che guardano con cautela alle prossime riunioni delle banche
centrali di Usa e Giappone, mentre il prezzo del greggio si è riportato attorno
ai massimi 2016.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, poco dopo le 8,30
italiane è in ribasso dello 0,88%. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso
in calo dello 0,4%.
    ** SYDNEY ha chiuso in ribasso dello 0,6% dopo aver tentato un
recupero sulla spinta di deboli dati sull'inflazione che hanno rivitalizzato le
attese di un taglio dei tassi. 
    ** SEUL ha perso lo 0,2% su prese di beneficio di investitori
istituzionali domestici.
    ** Le piazze cinesi sono ancora deboli. A HONG KONG l'indice è in
flessione dello 0,5% con Prada che cede l'1,33%. SHANGHAI 
arretra dello 0,3% dopo un andamento poco mosso nella prima parte della seduta.
    Gli investitori hanno mostrato poco entusiasmo alla notizia che i profitti
delle società industriali cinesi sono cresciuti dell'11,1% a marzo su base
annua, perché il dato era già scontato nei prezzi. Ora il focus del mercato è
più sulla sostenibilità di una ripresa alimentata dal debito. Il Fmi ha detto
ieri che i problemi legati al grosso debito corporate della Cina possono essere
affrontati attraverso conversioni debt-to-equity o cartolarizzazione dei crediti
in sofferenza, ma solo se applicati ad aziende con prospettive sane che
sostengono piani di ristrutturazione.
    ** TAIWAN ha chiuso in calo dello 0,2%.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia