PUNTO 1-Berlino nega chiamata Merkel-Weidmann su eccesso critiche a Bce

venerdì 22 aprile 2016 11:32
 

(Riscrive con smentita)

BERLINO, 22 aprile (Reuters) - Una portavoce del governo tedesco ha smentito che la cancelliera Angela Merkel abbia detto al governatore della Bundesbank Jens Weidmann di considerare eccessive alcune delle critiche rivolte dai politici tedeschi alla Bce, come riportato stamane dal quotidiano Handelsblatt.

Secondo il giornale, in un colloquio telefonico Merkel avrebbe definito eccessive le critiche verso la Bce, esprimendo apprezzamento verso Weidmann per la difesa pubblica del presidente Mario Draghi e della politica di Francoforte.

Quest'ultima è oggetto di contestazioni da parte del minsitro delle Finanze Wolfgang Schaeuble e di altri politici conservatori, che puntano il dito contro tassi d'interesse eccessivamente bassi e penalizzanti per banche e risparmiatori.

Handelsblatt, senza citare fonti, ha scritto che la telefonata ha avuto luogo prima degli Spring Meeting del Fondo monetario internazionale, tenutisi a Washington tra il 15 e il 17 aprile.

La Bundesbank non ha voluto commentare. Ieri Merkel ha definito legittime le critiche rivolte in Germania alla politica dei bassi tassi d'interesse, ricordando però l'indipendenza della Bce.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia