BB Biotech, Nav -30,5%, perdita netta 1,2 mld in trim1

venerdì 22 aprile 2016 10:40
 

ROMA, 22 aprile (Reuters) - La performance conseguita nel primo trimestre dal portafoglio di BB Biotech, misurata in termini di valore intrinseco (Nav), ha visto del 30,5% in euro (del 30,1% in franchi svizzeri e del 27,1% in dollari), facendo comunque meglio degli indici del settore.

Lo dice una nota della società che focalizza le proprie attività sull'investimento in innovative aziende di ricerca e sviluppo biotech.

"Una somma di fattori quali l'esposizione più che proporzionale verso le partecipazioni a piccola e media capitalizzazione, la leva finanziaria mantenuta durante tutta la fase di correzione del mercato e la svalutazione del dollaro Usa contro euro e franco svizzero si tradotta in una temporanea flessione del valore del patrimonio netto di BB Biotech".

Nel primo trimestre si è registrata una perdita netta di 1,2 miliardi di franchi svizzeri, rispetto a un utile netto di 379 milioni nello stesso periodo del 2015.

"Anche se le notizie relative ai successi conseguiti sul piano operativo, quali autorizzazioni di nuovi prodotti e risultati positivi di studi clinici, non hanno trovato espressione nei corsi, le prospettive permangono comunque favorevoli. BB Biotech ritiene che la correzione sia di natura prettamente temporanea e riconferma pertanto il proprio posizionamento", dice la nota, ricordando che nell'assemblea generale di marzo scorso il cda ha ribadito la decisione di disribuire un dividendo regolare del 5%.

Il titolo azionario di BB Biotech ha perso nel trimestre il 16,5% in franchi, il 17,4% in euro e il 13% in dollari, meno del settore (-23%).

Per il 2016, la società prevede che anche in presenza di volatilità, "le approvazioni di prodotto e il tasso di pubblicazione per i dati di studi clinici sembrano avviati a subire un'accelerazione nel prosieguo dell'anno, offrendo cos il potenziale per una crescita significativa per le valutazioni dei prezzi azionari".

Per quanto riguarda la composizione del portafoglio, nel trimestre le partecipazioni in Swedish Orphan Biovitrum e Actelion sono state ridotte in misura marginale. Approfittando delle quotazioni più basse, BB Biotech ha incrementato le posizioni in società statunitensi a piccola e media capitalizzazione quali Ionis, Incyte, Radius, Halozyme, Alnylam, Cempra, Sage, Esperion e Prothena. Nell'arco del primo trimestre ha anche accresciuto la posizione in Cidara, aperta nel quarto trimestre 2015, e ha venduto le azioni di Tetraphase ancora in possesso dopo il fallimento dello studio di Fase III per Eravacyline.

  Continua...