Rcs, De Agostini ribadisce nessun interesse, guarda Bompiani e Marsilio - AD

giovedì 21 aprile 2016 12:47
 

MILANO, 21 aprile (Reuters) - Il gruppo De Agostini conferma di non essere interessato a Rcs Mediagroup, mentre guarderà agli asset di cui l'Antitrust ha imposto la cessione dopo l'acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori .

"Nessun interesse (per Rcs Mediagroup)", ha ribadito Lorenzo Pellicioli, amministratore delegato di De Agostini Spa, parlando a margine dell'assemblea di DeA Capital.

"Nel mondo si sa che pensiamo che la carta stampata non sia un buon investimento", ha spiegato Pellicioli. "Nessuno ci ha chiamato, lo sanno, lo diciamo da sempre".

A chi gli chiedeva se De Agostini possa essere interessata a Bompiani e Marsilio, le due case editrici di cui l'Antitrust ha imposto la cessione per dare il nullaosta all'acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori, Pellicioli ha risposto: "Siamo nel mondo dei libri, per definizione possiamo guardare quest'area". Bombiani o Marsilio? "Tutto quello che c'è", ha detto il manager. "Negli anni scorsi abbiamo acquisito piccole case editrici, nella scolastica e nella varia. Nel mondo della narrativa siamo presenti solo marginalmente. Dobbiamo guardarlo, ma non abbiamo preso nessuna decisione particolarmente forte sull'argomento".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia