PUNTO 1-Acsm-Agam, domani Como decide su vendita quota, A2A valuta opzioni

mercoledì 20 aprile 2016 17:03
 

(Aggiunge altri dettagli da fonte, background)

MILANO, 20 aprile (Reuters) - In attesa del consiglio comunale di Como, che domani si esprimerà sulla vendita di una quota del capitale di Acsm-Agam, A2A precisa di non avere preso alcuna decisione e di non aver firmato accordi vincolanti relativamente all'acquisto di azioni della utility brianzola in mano ai Comuni di Monza e di Como.

"A2A sta attualmente valutando possibili operazioni volte a valorizzare la propria partecipazione in Acsm-Agam e, laddove fosse assunta una decisione in merito, ne terrà tempestivamente informato il mercato", si legge in un comunicato emesso su richiesta della Consob.

Ieri sera una fonte ha riferito che il consiglio comunale di Como si appresta a decidere nella riunione di domani la cessione di una quota intorno all'8% del capitale di Acsm-Agam ad A2A.

"Il consiglio è convocato alle 20,45 di domani sera. All'ordine del giorno c'è la delibera relativa alla vendita di azioni Acsm-Agam con incluse anche le condizioni della cessione", sottolinea a Reuters una fonte politica lariana.

A oggi il Comune di Como detiene il 24,8% del capitale della municipalizzata lariana mentre quello di Monza il 27,1% e A2A il 23,9%. Poco prima di Natale A2A ha comprato un 2% da Monza, al prezzo di 1,60 euro per azione, prima tranche di una quota pari al 4,3% del capitale che il comune intende cedere per allinearsi alla percentuale detenuta da Como.

E' evidente che, qualora la superutility lombarda dovesse superare il 30% del capitale di Acsm-Agam comprando altre azioni dei due comuni, sarebbe costretta a lanciare un'Opa sul resto del capitale. A quel punto bisogna capire cosa farebbero i due comuni di riferimento con le loro quote rimanenti.

Teoricamente, in consiglio comunale, la maggioranza di centronistra a Como avrebbe i numeri per fare passare la delibera, anche se non tutti i consiglieri sembrano d'accordo sulla cessione di questa quota perché il comune si ritroverebbe con una percentuale del capitale molto più bassa di quella attuale e questo impedirebbe di incidere sulla gestione della municipalizzata.

Intanto, oggi, A2A ha reso noto che, tramite la controllata A2A Ambiente, ha sottoscritto l'atto di acquisto di una partecipazione di maggioranza pari al 64% della società di Lograto (Brescia) La BI.CO due attiva nel settore dell'igiene urbana con un'opzione esercitabile entro il 2020 di acquisto della rimanente quota del 36%.   Continua...