Ue accusa Google di posizione dominante per Android

mercoledì 20 aprile 2016 12:14
 

BRUXELLES, 20 aprile (Reuters) - L'autorità antitrust dell'Unione europea, dopo un anno di indagine, ha accusato Google di abuso di posizione dominante negli accordi con i produttori di telefonini e operatori di rete mobile relativamente al suo sistema operativo mobile Android.

"Un settore Internet mobile competitivo è sempre più importante per i consumatori e per le aziende in Europa. In base alle indagini fatte finora, crediamo che il comportamento di Google neghi ai consumatori una più ampia scelta di app e servizi mobili e ostacoli la strada dell'innovazione di altri player", ha spiegato il commissario Ue alla Concorrenza Margrethe Vestager.

Dal canto suo, Google dice di non vedere l'ora di collaborare con la Commissione Ue per spiegare il modo in cui è stato progettato il modello Android, aggiungendo di credere che il modello di business mantenga i costi dei produttori bassi e la loro flessibilità alta, mentre dà ai consumatori un controllo senza precedenti dei loro dispositivi mobili.

L'accusa potrebbe mettere in pericolo uno dei business chiave di successo per Google, che ha incassato circa 11 miliardi di dollari dalle vendite di pubblicità sui telefoni Android con app di Google come Maps, Search e Gmail.

Il motore di ricerca è già sotto inchiesta per aver promosso il suo servizio di shopping nelle ricerche Internet a spese dei rivali.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia