Veneto Banca, prezzo Pop Vicenza non influenza aumento - Carrus

martedì 19 aprile 2016 15:43
 

MILANO, 19 aprile (Reuters) - La valorizzazione indicativa dell'aumento di Pop Vicenza, finalizzato allo sbarco in borsa, non influenza l'analoga operazione che sta portando avanti Veneto Banca in quanto ogni operazione è diversa dalle altre e sarà il mercato a valutare ogni singola storia.

"Ogni operazione è a sé stante e non commento quello che Iorio (AD di Pop Vicenza) sta portando avanti con grande forza e determinazione", ha detto Cristiano Carrus, AD di Veneto Banca, a chi gli chiedeva se la forchetta di prezzo indicata per l'aumento di Pop Vicenza possa condizionare l'imminente operazione di Veneto Banca.

"Veneto Banca ha una sua operazione, un suo piano industriale, una sua stroria e il mercato valuterà questa storia", ha aggiunto parlando a margine di un evento.

Stamani Pop Vicenza ha annunciato la forchetta di prezzo per l'aumento di capitale da 1,76 miliardi di euro che vede un minimo non vincolante di 0,10 euro e un massimo di 3 euro.

L'istituto vicentino ha sottolineato che le attività di premarketing non hanno fornito indicazioni di interesse tali da consentire la determinazione di uno specifico intervallo di prezzo secondo la normale prassi di mercato.

Veneto Banca prevede che la forchetta di prezzo dell'aumento, contestuale all'Ipo, possa formarsi a fine maggio e la quotazione possa avvenire a metà giugno.

(Andrea Mandalà)

  Continua...