Ue minaccia altre azioni contro dumping Cina su acciaio

mercoledì 13 aprile 2016 11:05
 

STRASBURGO, 13 aprile (Reuters) - L'Unione Europea è pronta, se necessario, ad assumere ulteriori misure di contrasto al dumping cinese sull'acciaio, ha detto oggi il presidente dell'Unione Europea Jean-Claude Juncker, mentre la crisi del siderurgico in Gran Bretagna mette a rischio 10.000 posti di lavoro.

"L'industria siderurgica ha problemi", ha detto Juncker, assicurando sostegno al settore, che conta in Europa circa 360.000 dipendenti e che per il leader Ue necessita di investimenti e protezione.

La Ue ha aperto a febbraio tre indagini anti-dumping sull'import di prodotti dalla Cina (tubi senza saldature, lamiere pesanti e acciaio piatto laminato a caldo) e ha imposto dazi su altri due prodotti, acciaio laminato a freddo e armature di acciaio.

"Stiamo indagando sulla produzione siderurgica in Cina per determinare se viene venduta sotto costo sul mercato e prenderemo altre misure se necessario", ha detto Juncker, parlando all'Europarlamento riunito a Strasburgo.

Juncker non ha tuttavia fornito indicazioni più precise sui possibili provvedimenti che verranno adottati.

(Philip Blenkinsop)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia