BORSE ASIA-PACIFICO in leggero rialzo dopo Fed e BoJ, occhi sul greggio

giovedì 28 aprile 2016 09:00
 

INDICE                        ORE  8,55    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                        419,33     0,22       411,31
 TOKYO                         16.666,05    -3,61    19.033,71
 HONG KONG                     21.436,13     0,35    21.914,40
 SINGAPORE                      2.873,59    -0,04     2.882,73
 TAIWAN                         8.473,87    -1,04     8.114,26
 SEUL                           2.000,93    -0,72     1.800,75
 SHANGHAI COMP                  2.944,43    -0,31     2.850,71
 SYDNEY                         5.225,40     0,73     5.295,86
 MUMBAI                        25.872,03    -0,74    26.117,54
 
    28 aprile (Reuters) - Le borse dell'Asia-Pacifico oggi sono in leggero
rialzo nel complesso, con la Federal Reserve statunitense che ha mostrato di non
avere fretta sul rialzo dei tassi di interesse e il greggio che consolida i
guadagni dopo aver toccato il picco del 2016.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,55 guadagna
lo 0,22% a 419,33 punti.
    L'indice Nikkei ha chiuso la seduta in pesante calo, a -3,6%, dopo
che la Banca del Giappone ha deluso le attese del mercato che si aspettava
ulteriori misure di stimolo all'economia.
    Nel comunicato diffuso al termine della seduta di ieri, la Fed ha lasciato
invariati i tassi pur tenendo aperta la porta a un rialzo in giugno.
    "La commissione continua a monitorare da vicino gli indicatori
dell'inflazione e gli sviluppi economici e finanziari a livello globale", ha
detto la Fed dopo due giorni di riunione.    
    ** SHANGHAI è in calo, zavorrata dal settore commodity: i prezzi
delle materie prime sono calati in risposta alla nuova stretta regolatoria sul
trading, che ha colpito la fiducia già fragile degli investitori.
    ** Sale HONG KONG, in scia al risultato della riunione della Fed.
Prada guadagna oltre il 2,9%.
    ** Chiusura in calo per SEUL e TAIWAN ; in territorio
negativo MUMBAI.
    ** SYDNEY ha chiuso col segno più, spinta dai prezzi del greggio più
stabili che hanno aiutato il settore energetico; un impatto positivo ha avuto
inoltre l'offerta di takeover da un miliardo di dollari per la società di
abbigliamento Pacific Brands da parte della statunitense HanesBrands
, che fa pensare ad altre fusioni.
    ** Piatta SINGAPORE.

    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia