PUNTO 1-Bce disponibile a intervenire, monito Draghi su incertezza futuro economia

giovedì 7 aprile 2016 11:31
 

(Aggiorna con dichiarazioni, dettagli)

FRANCOFORTE, 7 aprile (Reuters) - La Banca centrale europea è disponibile ad allentare ulteriormente la sua politica monetaria, secondo quanto riferito da tre suoi esponenti di primo piano, tra cui il presidente che ha sottolineato i timori della Fed sull'incertezza delle prospettive dell'economia globale.

Il 2016 sarà un altro anno ricco di sfide, ha scritto il presidente Bce, Mario Draghi, nel rapporto annuale.

"Dobbiamo fare i conti con l'incertezza delle prospettive dell'economia globale, con continue forze disinflazionistiche e con la domanda su quale direzione prenderà l'Europa e sulla sua capacità di affrontare nuovi contraccolpi", ha scritto Draghi nel documento.

Le dichiarazioni di Draghi vanno nella stessa direzione di quelle degli esponenti della Fed, come emerso dalle minute dell'ultimo meeting di marzo diffuse ieri, in cui si evince che "i partecipanti in generale ritengono che gli sviluppi economico-finanziari globali continuano a porre rischi".

Draghi ha ribadito che "la Bce non si arrende di fronte all'inflazione eccessivamente bassa", un messaggio che dimostra la disponibilità di agire di Francoforte. Un intervento potrebbe prevedere un aggiustamento del programma della Bce di acquisto di titoli di Stato.

Anche Peter Praet, capo economista della Bce, da Francoforte ha ribadito la disponibilità della banca centrale a procedere con ulteriori misure se necessario.

"Se si dovessero materializzare ulteriori choc, le nostre misure dovrebbero essere ricalibrate ancora una volta sulla base della portata dei venti contrari", ha detto.

Il vice di Draghi, Vitor Constancio, si è allineato alle dichiarazioni dei colleghi ma ha aggiunto che altri attori, soprattutto in seno ai governi, devono fare la loro parte per potenziare la crescita.   Continua...