A2A, no contraccolpi su Cda da eventuale cambio maggioranza a Milano - Valotti

mercoledì 6 aprile 2016 13:39
 

MILANO, 6 aprile (Reuters) - Il presidente di A2A, Giovanni Valotti, non vede conseguenze particolari sul Cda della controllata di Milano e Brescia, qualora alle elezioni amministrative di giugno previste nel capoluogo lombardo dovesse emergere una maggioranza diversa rispetta a quella di centrosinistra che attualmente governa i due comuni.

"Questo Cda ha un mandato che scade con il bilancio 2017 verso maggio-giugno, credo che il problema si porrà a quella data", ha detto il manager nel corso di una call per commentare i risultati del 2015.

Il presidente ha poi aggiunto che "questo Cda ha ricevuto dagli azionisti un mandato molto ampio a gestire al meglio l'impresa, al di là della continuità o discontinuità delle persone. Penso che sarà molto importante che al rinnovo del Cda sia confermata la qualità e il ruolo del Cda, perché solo un Cda lasciato libero di amministrare l'azienda in questi due anni è stato capace di gestirla in maniera ottimale".

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia