Rcs, focus Intesa è su tutela crediti,eventualmente anche con aumento-Messina

mercoledì 30 marzo 2016 11:59
 

MILANO, 30 marzo (Reuters) - Intesa Sanpaolo, azionista storico di Rcs, è focalizzata sulla tutela dei suoi crediti verso il gruppo editoriale, anche se questo rendesse necessario un aumento di capitale.

Lo ha detto il Ceo Carlo Messina a margine di un evento.

"Ribadisco la posizione del nostro gruppo, che è quella di guardare molto di più ai crediti. Noi siamo il principale creditore e vogliamo tutelare i nostri interessi nella società attraverso la tutela dei crediti. Se questo dovesse richiedere un aumento di capitale, questa sarà la posizione della banca", ha risposto a chi gli ricordava che l'AD di Rcs Laura Cioli è contraria a fissare un legame diretto tra termini della rinegoziazione del debito e ricapitalizzazione.

"Noi abbiamo la volontà e la necessità di tutelare al meglio i nostri crediti, poi guardiamo naturalmente agli interessi di una società importante per il nostro paese, ma quello che conta sono i creditori", ha aggiunto.

Il contratto di finanziamento originario prevedeva l'esistenza di alcuni "trigger events", legati ai risultati societari, che avrebbero portato alla chiamata automatica di un aumento di capitale. La nuova delega per l'aumento approvata dall'assemblea ha disinnescato questo meccanismo ma le posizioni discordanti, anche su questo punto, tra alcune delle banche del pool di finanziatori e il managament stanno ritardando il raggiungimento di un accordo sul debito.

(Francesca Landini)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia