BORSE ASIA-PACIFICO in rally, dollaro giù dopo Fed su tassi

mercoledì 30 marzo 2016 08:23
 

INDICE                        ORE  8,15    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                        413,38     1,61       411,31
 TOKYO                         16.878,96    -1,31    19.033,71
 HONG KONG                     20.698,02     1,63    21.914,40
 SINGAPORE                      2.859,88     1,45     2.882,73
 TAIWAN                         8.737,04     1,39     8.114,26
 SEUL                           2.002,14     0,36     1.800,75
 SHANGHAI COMP                  2.989,03     2,37     2.850,71
 SYDNEY                         5.010,30     0,12     5.295,86
 MUMBAI                        25.142,57     0,97    26.117,54
 
    30 marzo (Reuters) - L'azionario dell'Asia-Pacifico è protagonista di un
rally oggi: i commenti della presidente della Fed Janet Yellen, che ha fatto
appello alla cautela riguardo all'aumento dei tassi di interesse, depresso il
dollaro e spinto i titoli di stato.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,15 guadagna
l'1,61% a 413,38 punti. L'indice Nikkei ha chiuso la seduta in calo
dell'1,31%.
    Attesa in territorio positivo anche l'apertura delle borse europee.
    Yellen ha segnalato i pericoli globali per la crescita e l'inflazione, che
spingono a procedere "con cautela" sul rialzo dei tassi.
    Il calo del biglietto verde ha aiutato i prezzi del greggio a recuperare un
po' di terreno, come pure le stime secondo cui le scorte Usa potrebbero essere
cresciute meno del previsto.
    ** SHANGHAI sale di oltre il 2% dopo le parole di Yellen. Ma Wu Kan,
a capo dell'equity trading nella società di investimenti Shanshan Finance, non
vede molto spazio di rialzo per l'azionario cinese, perché l'economia resta
fragile e non c'è stata una piena ripresa della fiducia del mercato.
    ** In deciso rialzo anche HONG KONG. Ma Prada perde l'1,1%
circa.
    ** Chiusura positiva per TAIWAN e SEUL. SINGAPORE 
sale dell'1,5%.
    ** SYDNEY ha concluso la seduta praticamente piatta, ai minimi da un
mese.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia