Trasporti, oggi sciopero contro governo, a rischio aerei, treni e bus

venerdì 18 marzo 2016 13:04
 

ROMA, 18 marzo (Reuters) - È in corso sul territorio nazionale lo sciopero dei servizi pubblici, in particolare dei trasporti, indetto dai sindacati Cub, Si-Cobas, Usi-Ait e Sbm contro "la guerra e la politica economica e sociale del governo Renzi".

A Roma, braccia incrociate per i lavoratori del trasporto pubblico per quattro ore, dalle 8,30 alle 12,30, mentre i tassisti hanno revocato l'adesione alla protesta legata in particolare alla concorrenza di Uber e delle auto a noleggio con conducente. Secondo una nota dei servizi per la mobilità, la metropolitana e la Roma-Lido sono nuovamente funzionanti mentre i disagi proseguono sulle reti Roma Tpl e Fs.

Sempre nella capitale, il commissario straordinario Francesco Paolo Tronca ha disposto l'apertura dei varchi diurni della ztl per limitare i disagi.

Stop anche nel trasporto ferroviario fino alle 21 di oggi. Fs informa che le Frecce circoleranno regolarmente. Su alcune linee regionali si prevede di confermare l'intera offerta ordinaria.

Trenord, nell'annunciare sul sito lo sciopero generale di 24 ore, informa che è prevista una lista di treni garantiti nella fascia di garanzia tra le 18,00 e le 21,00.

Ci sarà il collegamento con gli aeroporti sia a Milano che a Roma anche con autobus sostitutivi del treno.

Italo fornisce una lista dei treni assicurati.

Si astengono dal lavoro fino alle 14,00 di oggi anche i dipendenti di British Airways per protestare contro la riduzione di personale.

Sciopero dalle 10 alle 14 anche per piloti ed assistenti di volo di Mistral Air, compagnia aerea di Poste Italiane che svolge attività di linea per conto di Alitalia, per la mancanza di volontà dell'azienda ad affrontare le problematiche relative al piano industriale ed alla cessione di attività a vettori esteri, spiegano i sindacati.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia