Aeroporto di Bologna, aggregazioni possibili su diversi assi - AD

martedì 15 marzo 2016 16:05
 

MILANO, 15 marzo (Reuters) - L'AD di Aeroporto di Bologna, Nazareno Ventola, ritiene che la società potrebbe potenzialmente essere coinvolta in un'aggregazione su diversi assi, anche se al momento è impegnata soprattutto a rafforzarsi a livello interno.

"La nostra posizione, proprio perchè è centrale, può aggiungere valore sia in una direzione che nell'altra", ha detto l'AD a margine dello Star Conference 2016, spiegando che sia un asse 'centrale' che uno 'a nord-est' sarebbero scenari plausibili.

Negli ultimi anni si sta assistendo a un consolidamento del settore aeroportuale italiano: da un lato il polo Save -Catullo, dall'altro le discussioni per l'integrazione tra Sea (Malpensa e Linate) e Sacbo (Bergamo). E poi il polo toscano controllato da Corporacion America.

"Non abbiamo una strategia preferenziale", ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano quale sarebbe il miglior partner. "Le alternative potrebbero essere diverse, ma devono portare valore agli azionisti (...) Si possono fare aggregazioni ma devono essere win-win" ha aggiunto, ricordando che comunque in questo momento la priorità della società è "lavorare per rafforzarsi".

Aeroporto di Bologna vede la Camera di Commercio di Bologna come principale azionista con il 37,6%, ma tra i soci si contano anche diversi fondi: Strategic Capital (Investindustrial) con il 10,5%, Amber con il 15% e F2i con il 6,9%.

Con il rinnovo del board, entreranno i rappresentanti dei fondi, ha ricordato il manager.

(Elisa Anzolin)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia