Rcs, sono al 4,6%, non sono un salvatore - Cairo

venerdì 11 marzo 2016 15:09
 

MILANO, 11 marzo (Reuters) - Urbano Cairo spegne le speculazioni di chi lo indicava come possibile salvatore di Rcs dopo l'inaspettata uscita annunciata da Fiat Chrysler e sottolinea che il primo azionista sarà ora Diego Della Valle, mentre lui possiede solo il 4,6% del gruppo editoriale.

"Non me lo aspettavo, a me certamente non lo ha detto", ha risposto il presidente di Cairo Communications in merito al disimpegno di John Elkann in Rcs.

Venuto meno lo storico azionista di riferimento, Cairo ha sottolineato che "adesso c'è Della Valle" e ha respinto l'ipotesi di un rafforzamento del suo ruolo nel gruppo.

"Ma che salvatore...io sono al 4,6%, il Corriere è un buonissimo giornale che va bene, non ha bisogno di essere salvato. Certo, i conti non sono brillanti, speriamo che il piano funzioni. Io ho la mia quota e basta", ha dichiarato.

Fca ha fatto una scelta "rispettabilissima", ha proseguito l'imprenditore, evidenziando come l'importante sia che il management porti a termine il piano industriale in tempi veloci:"Uno dei miei principi fondanti è pensare positivo ma anche essere veloci", ha detto.

"I piani sono realizzabili perchè il management fa ciò che deve fare e non per (chi sono) gli azionisti. Ciò che conta è l'execution", ha concluso, senza voler "entrare nei dettagli se Rcs abbia bisogno o meno di risorse" in questo momento.

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia