BUZZ BORSA-B.Popolare in calo e Bpm in rialzo in attesa novità su merger

mercoledì 9 marzo 2016 12:37
 

** Banco Popolare in calo a Piazza Affari a fronte di un andamento positivo di Bpm. Pesano le incertezze relative al progetto di aggregazione tra i due istituti che stenta a decollare anche se lo scenario privilegiato dagli analisti rimane quello di un deal, pur in ritardo rispetto alle iniziali previsioni.

** Oggi i vertici delle due banche sono attesi in Bce in un incontro per verificare le rispettive posizioni sul progetto di fusione che al momento sembrerebbe incontare diverse perplessità dell'authority su alcuni temi relativi alla governance e alla gestione degli Npl. Secondo alcune fonti vicine alla situazione l'incontro di oggi potrebbe comunque non essere risolutivo. [ID: nL5N16G4KP]

** Intorno alle 12,15 Banco Popolare perde il 2,6% a 7,425 euro mentre Bpm sale dell'1,84% a 0,664 euro. I volumi indicano uno scambio di 2,6 milioni di titoli del gruppo veronese (su una media giornaliera di circa 6 milioni) e di 21,5 milioni di titoli del gruppo milanese (su una media di 68 milioni). L'indice FTSE Italia All Share del settore bancario sale dell'1,7%, lo Stoxx europeo dell'1,5%.

** Secondo un trader "vedendo le performance divergenti dei due titoli nelle ultime due sedute i mercati iniziano ad avere dei dubbi sull'operazione e qualcuno può ipotizzare anche che possa saltare, in qual caso sarebbe penalizzato il Banco Popolare".

** Un altro trader ipotizza che la sottoperformance di Banco Popolare rispetto a Bpm possa trovare giustificazione con le scommesse sui concambi della fusione. Il dossier sulla fusione al vaglio della Bce prevede un 'merger-of equal'. Ai prezzi attuali Banco Popolare capitalizza 2,76 miliardi e Bpm 2,87 miliardi.

** Secondo Banca Imi "lo scenario più probabile rimane la fusione tra le due società, anche se più tardi rispetto a quanto originariamente previsto". Un altro operatore dubita "che la fusione possa saltare, l'interesse a farla è molto alto anche da parte delle Autorità".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia