Ipo, First Data punta a raccogliere fino a 3,2 mld dlr

giovedì 1 ottobre 2015 18:35
 

1 ottobre (Reuters) - First Data, società specializzata nelle transazioni per le carte di credito, ha annunciato di puntare a raccogliere fino a 3,2 miliardi di dollari (2,9 miliardi di euro), in quella che potrebbe essere la più grande Ipo dell'anno negli Stati Uniti.

La società, nata dalla scissione da American Express all'inizio degli anni '90, era stata delistata nel 2007 da KKR a seguito di un leverage buyout da 29 miliardi di dollari.

Oggi First Data ha annunciato l'intenzione di ritornare in Borsa a un prezzo tra i 18 e i 20 dollari per azione di categoria A, per una valorizzazione complessiva di 17,58 miliardi di dollari al massimo della forchetta.

I proventi dell'operazione andranno a ridurre il debito, che raggiunge i 21,03 miliardi di dollari.

La tempistica e i prezzi dell'operazione potrebbero subire conseguenze se la volatilità dei mercati dovesse continuare, ha precisato la società.

Diverse società che hanno debuttato negli ultimi mesi stanno trattando sotto il prezzo di Ipo, colpite dalle turbolenze del mercato sulla scia dei problemi in Cina. Alcune hanno addirittura rinviato la quotazione.

KRR manterrà la maggioranza dei diritti di voto con l'Ipo.

Lo scorso anno First Data ha realizzato ricavi per 11,15 miliardi di dollari e un utile operativo di 1,44 miliardi.

  Continua...