Mediaset, dati confermano bontà scelta uscita da piattaforma Sky-Nieri

giovedì 1 ottobre 2015 13:36
 

ROMA, 1 ottobre (Reuters) - Mediaset non ripenserà la decisione presa agli inizi di settembre di oscurare le proprie reti sulla piattaforma satellitare di Sky.

Lo ha detto il consigliere Gina Nieri parlando con i giornalisti a margine di un convegno.

"Il dato totale degli spettatori non ci dà motivo di cambiare la nostra scelta di uscire dal satellite, anzi ne conferma la bontà", ha risposto la manager ai giornalisti che chidevano se ci sarà un ripensamento della decisione presa il 7 settembre scorso, dopo le polemiche sui diritti tv calcistici tra i due gruppi.

La Nieri ha detto che sulla piattaforma satellitare "ci sono stati circa 2 milioni di spettatori in meno che sono tornati a cercare le reti Mediaset dove erano prima".

Parlando della tv a pagamento Premium, ha detto che "il trend degli abbonamenti sta andando bene, ma non si vende. [Il vicepresidente e AD di Mediaset] Piersilvio ribadisce sempre che non è in vendita".

La Nieri è tornata anche sul progetto di aggregazione delle società che gestiscono le antenne televisive di Mediaset (Ei Towers ) e Rai (Rai Way ) per dire che l'operatore unico "è una cosa che ha senso industriale, è una cosa buona e prima o poi le cose buone arrivano. Il limite del 51% è stato messo dal governo che lo può ancora togliere come ad esempio ha fatto per Enel".

Una Opas lanciata nel febbraio scorso da Ei Towers su Rai Way non ha avuto seguito per la non disponibilità da parte del governo a cambiare la norma che impedisce al Tesoro di scendere sotto il 51% della società delle torri tv.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia