Kinexia diventerà Gruppo Waste Italia e cerca partner, Innovatec valuta aumento

giovedì 1 ottobre 2015 13:26
 

MILANO, 1 ottobre (Reuters) - Il gruppo Waste Italia - il nuovo nome che assumerà la società post fusione fra Kinexia e Biancamano - cerca un partner strategico per crescere nel settore dello smaltimento dei rifiuti con l'obiettivo di arrivare a 500 milioni di euro di ricavi fra cinque anni.

Innovatec, altra società del gruppo attiva nell'efficienza energetica nel settore delle rinnovabili, valuta intanto il lancio di un aumento di capitale fino a 15 milioni di euro nel 2016 per realizzare acquisizioni in Gran Bretagna e Stati Uniti.

E' quanto ha detto Pietro Colucci, presidente di Kinexia e principale azionista del gruppo, nel presentare la complessa operazione che vedrà nei prossimi mesi la nascita di due poli, gestione del ciclo integrale dei rifiuti e rinnovabili.

Il gruppo è impegnato a portare a termine la fusione fra Kinexia e Biancamano, annunciata lo scorso luglio, che dovrebbe concludersi in primavera, qualora andasse in porto la ristrutturazione del debito di Biancamano con le banche nei tempi previsti entro la fine dell'anno.

"La società, assistita da Banca Leonardo, sta ristrutturando il proprio debito. L'obiettivo è che gli istituti di credito trasformino i loro crediti in equity. Il negoziato dovrebbe chiudersi entro dicembre con la trasformazione dei 63 milioni di crediti in un 30-40% del capitale di Biancamano, pari a circa 14% del capitale della nuova società post fusione", ha spiegato Colucci che si dice fiducioso del buon esito delle trattative.

A quel punto, sostiene sempre il manager, l'azienda sarà risanata e pronta alla fusione con Kinexia che dovrebbe concludersi entro aprile-maggio del 2016.

Parallelamente il gruppo, alcuni giorni fa, ha annunciato lo scorporo di Innovatec da Kinexia, previo conferimento agli attuali soci di Kinexia di un dividendo straordinario in natura per massimi 14.586.845 milioni di euro mediante assegnazione di massime 5.610.325 azioni di Innovatec che verranno assegnate in rapporto di 1 azione Innovatec ogni 10 azioni ordinarie Kinexia.

A scissione avvenuta e a seguito della fusione fra Kinexia e Biancamano, "non avrà più senso mantenere il nome Kinexia che verrà pertanto cambiato in Gruppo Waste Italia quotata sull'Mta e Innovatec quotato all'Aim", sottolinea Colucci.

Entrambe le aziende avranno come azionista di riferimento Pietro Colucci attraverso Sostenya Group Uk con il 30% del capitale ciascuna. Quanto alla governance, il manager avrà un ruolo più operativo in Innovatec, mentre sceglierà presidente e AD del gruppo Waste Italia.   Continua...