Banche, solo Intesa SP e Iccrea le italiane leader in zona euro - rapporto

mercoledì 30 settembre 2015 16:58
 

MILANO, 30 settembre (Reuters) - Sono Intesa Sanpaolo e Iccrea Holding, cui fanno capo le società di prodotti e servizi per le Bcc e le casse rurali, le banche italiane che possono essere classificate su scala europea come più efficienti, adeguatamente capitalizzate, con un modello di business diversificato e un portafoglio di crediti di qualità.

E' quanto emerge dal ventesimo rapporto sul sistema finanziario italiano della Fondazione Rosselli che evidenzia, tra l'altro, la riduzione "rilevante e persistente" della redditività delle prime venti banche italiane, nel quinquennio di crisi 2009-2013, a confronto con trentadue banche comparabili dell'area euro.

L'auspicio è che "il miglioramento che si inizia a intravedere nel contesto socio-economico italiano" possa avere ricadute positive sulla redditività e sulla allocazione di asset da parte delle banche che, rivela lo studio, hanno sostituito i prestiti al settore privato con le obbligazioni governative.

Per la prima volta, infine, il rapporto applica l'analisi dell'economia comportamentale alle scelte finanziarie ed economiche, rilevando che un simile approccio può fornire indicazioni anche ai policy maker. Ma, secondo il curatore del rapporto ed esperto del tema Umberto Filotto, su questo fronte, "se in alcune direttive europee ci sono alcune prospettive di 'nugging', ovvero di 'amichevole forzatura dei comportamenti' al momento in Europa non c'è una scelta così chiara come è avvenuto in Usa", dove nel 2010 il presidente Barack Obama ha promosso la costituzione del "Consumer Financial Protection Bureau".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia