Saras non intende esercitare opzione per uscire da convenzione Cip6

martedì 29 settembre 2015 10:34
 

MILANO, 29 settembre (Reuters) - Saras ha riunito il consiglio ieri e valutato la controllata Sarlux no debba esercitare l'opzione, che scade a fine settembre, per la risoluzione volontaria anticipata della convenzione CIP6/92, dice una nota.

La convenzione, che consente ai produttori di vendere energia al gestore della rete a valori superiori al prezzo unico nazionale, dura per Saras fino al 2021.

A metà del 2013 il Decreto "del fare" ha modificato il meccanismo di determinazione della tariffa, svincolandola dal prezzo del greggio e legandola al prezzo del gas, che si è rivelato più stabile.

La società, in base alle attuali condizioni di mercato, ritiene di chiudere il 2015 con un mol di circa 180 milioni di euro, da 148 milioni del 2014 e da 185 milioni del 2013.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia