Gasdotto Tap, entro anno gara Statoil, Snam parteciperà - Malacarne

lunedì 28 settembre 2015 16:13
 

MILANO, 28 settembre (Reuters) - Entro fine anno la norvegese Statoil renderà ufficiale la cessione del 20% nel consorzio del gasdotto Tap e Snam parteciperà alla gara per rilevare la quota.

Lo ha detto l'AD della società proprietaria della gran parte dei gasodtti italiani, Carlo Malacarne, parlando a margine del XV Energy Summit.

"Per Tap è confermato il nostro interesse a entrare. Entro fine anno, molto probabilmente, ci sarà da parte di Statoil l'ufficializzazione della vendita del 20% e noi parteciperemo sicuramente. Al momento non siamo ancora entrati nella due diligence", ha detto il manager.

Quanto alla possibilità che Snam possa avere un ruolo di primo piano nella governance del gasdotto, che porterà il gas azero in Puglia, "siamo forse i partner più strategici per Socar (...) che apporterà il gas all'infrastruttura" ha ricordato Malacarne. "Quindi penso che il nostro apporto sarà superiore a quello degli altri".

In altri termini Malacarne ha evidenziato che con una quota del 20% la società potrebbe avere un ruolo importante nella governance. Attualmente i principali azionisti di Tap sono: Enagas e Fluxys con quote rispettivamente del 16% e del 19%, BP con il 20%, Statoil con il 20%, Socar con il 20% e la svizzera Axpo (5%).

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia