BORSA USA-Indici in rialzo su dichiarazioni Yellen, forte Nike, debole Google

venerdì 25 settembre 2015 19:44
 

NEW YORK, 25 settembre (Reuters) - L'azionario Usa è in rialzo negli scambi pomeridiani dopo che le dichiarazioni di ieri del presidente della Federal Reserve Janet Yellen, secondo cui un rialzo dei tassi potrebbe avvenire quest'anno, ha smorzato i timori per un rallentamento dell'economia globale e alimentato un rally nel settore bancario.

Ad aggiungere tono positivo sul mercato è anche il dato sul Pil del secondo trimestre che mostra come l'economia Usa sia cresciuta più del previsto, offrendo ulteriore supporto alle attese di un rialzo dei tassi prima di fine anno.

Dal fronte aziendale spunti rialzisti arrivano dai risultati inaspettatamente robusti di Nike in Cina che spingono il titolo di quasi il 10% ai massimi storici sostenendo il Dow e l'S&P 500.

Il Nasdaq invece è frenato dalle continue vendite di titoli del settore della salute e dal calo di Google legato alle indagini antitrust avviate in Usa sul suo sistema operativo Android.

"Il discorso di Yellen ha dato un po' di chiarezza ai mercati", commenta Robert Pavlik, capo delle strategie di mercato a Boston Private Wealth a Palm Beach Gardens, Florida.

"Questo ha messo il mercato in un atteggiamento più positivo. Si capisce quello che la Fed farà perché l'ultima riunione del FOMC aveva lasciato gli investitori perplessi", aggiunge.

Intorno alle 19,35 ora italiana il Dow Jones sale dell'1,4%, l'S&P 500 dello 0,84% mentre il Nasdaq limita i rialzi allo 0,24%.

L'indice di volatilità cede il 7% ma resta sopra la media di lungo periodo di 20.

Nove dei dieci principali settori dello S&P sono in rialzo, guidati da quello finanziario a +1,8%.

Bank of America, JPMorgan, Citigroup e Wells Fargo segnano guadagni tra il 2 e il 2,7%. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia