Ubi, se Tar sospenderà provvedimenti su popolari, valuterà rinvio Spa

giovedì 24 settembre 2015 18:58
 

MILANO, 24 settembre (Reuters) - Un eventuale pronunciamento favorevole del Tar del Lazio alla richiesta di sospensiva dei provvedimenti attuativi delle riforma delle banche popolari potrebbe portare Ubi a rinviare il progetto di trasformazione in Spa.

Lo ha detto il presidente del Cds dell'istituto, Andrea Moltrasio, a margine dell'incontro con i soci in vista dell'assemblea straordinaria del prossimo 10 ottobre sul passaggio in Spa.

"Valuteremo sicuramente. Questo appuntamento del 7 ottobre ci obbliga a fare le riflessioni del caso", ha risposto Moltrasio in merito ai ricorsi promossi da associazioni e gruppi di soci di diverse banche popolari presso il Tar del Lazio che ha fissato un'udienza il prossimo 7 ottobre.

I ricorrenti puntano a ottenere la sospensiva di urgenza dei provvedimenti attuativi della Banca d'Italia nell'ambito della legge che obbliga le principali banche popolari a trasformarsi in Spa entro fine 2016. "Siamo pronti a tutto. Non abbiamo problemi. Se c'è una sospensiva non possiamo trascurarla. La valuteremo in base al dispositivo che verrà emanato in quell'occasione dal Tar", sottolinea Moltrasio.

Il presidente del Cds ribadisce che la banca è preparata a "tutti i possibili scenari" ed è "tranquilla e serena". "Nella peggiore delle ipotesi rimanderemo", ha aggiunto.

Visti i tempi stretti tra l'eventuale pronunciamento del Tar e l'assemblea di Ubi, tra le ipotesi sul tavolo in caso di accoglimento della sospensiva sarebbe quella di proporre una mozione sull'annullamento dell'ordine del giorno relativo alla trasformazione in Spa.

(Andrea Mandalà)

  Continua...