PUNTO 3-Ministero Sanità chiede studio su filtri diesel dopo monito Procura

giovedì 24 settembre 2015 17:33
 

(Aggiunge dettagli)

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 24 settembre (Reuters) - Il ministero della Salute ha chiesto all'Istituto superiore di sanità uno studio sui filtri anti-particolato (Fap) usati dal 2008 su milioni di veicoli diesel, a seguito di una segnalazione del procuratore di Roma.

Secondo il magistrato, in Italia non vengono effettuate verifiche sul corretto funzionamento nel corso del tempo dei sistemi montati sui diesel che servono a ridurre l'emissione di polveri nocive per la salute.

Lo ha riferito oggi a Reuters il capo ufficio stampa del ministero della Salute.

Una fonte vicina al ministro dell'Ambiente ha detto che anche il ministero sta esaminando la questione.

La vicenda non è legata allo scandalo della Volkswagen, che ha ammesso nei giorni scorsi di aver ingannato le autorità Usa in merito alle emissioni delle proprie auto alimentate a diesel, ma getta dubbi sulle misure di protezione della salute e dell'ambiente legate a questo tipo di motori.

"Il ministero ha chiesto all'Iss un approfondimento su questo filtro (Fap), dopo aver ricevuto la lettera del procuratore di Roma Giuseppe Pignatone", ha detto il responsabile dell'ufficio stampa del ministero della Salute.

"Il rapporto con la Procura è continuo e positivo", ha aggiunto la fonte del ministero dell'Ambiente.   Continua...