Volkswagen indaga se anomalie riguardano anche veicoli Italia- AD Nordio

giovedì 24 settembre 2015 11:57
 

ROMA, 24 settembre (Reuters) - Volkswagen sta verificando se le anomalie sui diesel riscontrate negli Usa riguardino anche veicoli venduti o circolanti in Italia.

Lo ha detto l'amministratore delegato di Volkswagen Italia, Massimo Nordio, in una lettera al ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti che Reuters ha potuto leggere.

Nella missiva, che porta la data di ieri, Nordio scrive che mentre i veicoli con motori diesel EU6 "sono tutti rispondenti alla normativa europea per i gas di scarico EU6" e sono dunque "totalmente estranei al caso", per le altre motorizzazioni Diesel "la nostra Casa madre Volkswagen AG sta lavorando a pieno ritmo per comprendere se le anomalie riscontrate all'estero possano riguardare tecnologie utilizzate anche su autoveicoli in vendita o circolanti sul territorio nazionale".

L'AD italiano conclude la lettera assicurando "la più ampia e fattiva collaborazione in merito".

Il 22 settembre scorso il ministro Galletti aveva scritto a Nordio chiedendo di "fornire elementi oggettivi che nelle autovetture commercializzate in Italia non siano stati installati accorgimenti tecnici analoghi volti ad alterare i dati emissivi da test rispetto alla realtà".

Il responsabile dell'Ambiente aveva anche chiesto "qualora necessario", di bloccare le vendite in Italia dei veicoli interessati e di ritirare quelli già commercializzati.

Nei giorni scorsi Volkswagen, primo produttore mondiale per numero di auto vendute, ha ammesso di aver ingannato le autorità Usa in merito alle emissioni delle proprie auto alimentate a diesel.

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia