PUNTO 1-Mps chiude Alexandria con Nomura, esborso 359 mln, titolo corre

giovedì 24 settembre 2015 09:07
 

MILANO, 24 settembre (Reuters) - Banca Monte dei Paschi di Siena ha raggiunto un accordo transattivo con Nomura sull'operazione Alexandria, con un esborso effettivo a carico della banca italiana di 359 milioni, pari a un minor esborso di 440 milioni rispetto al pricing condiviso della transazione.

Lo dice una nota diffusa dall'istituto toscano nella tarda serata di ieri, in cui si sottolinea che la chiusura anticipata della posizione complessiva (rappresentata da Btp, Long Term Repo, Interest Rate Swap e Liquidity Facility) avrebbe comportato un esborso di 799 milioni.

In base all'accordo, Nomura consegnerà a Mps, a valori di mercato, un portafoglio composto prevalentemente da Btp in asset swap di durata finanziaria medio-lunga per circa 2,635 miliardi di valore nominale. La differenza tra il carry del vecchio portafoglio e quello nuovo è positiva per circa 40 milioni annui da oggi.

L'impatto one-off a conto economico è negativo per Mps per circa 130 milioni (circa 88 milioni al netto delle imposte).

Sotto il profilo patrimoniale, l'accordo determina, rispetto ai dati al 30 giugno 2015, un impatto stimato positivo di circa 70 punti base in termini di common equity Basilea 3 full application e di circa 56 punti base su base transitional.

La chiusura del contenzioso "ci offre la possibilità di guardare avanti con maggiore tranquillità continuando l'attività di rafforzamento e rilancio della banca", commenta l'AD Fabrizio Viola.

La chiusura dell'operazione "genera impatti positivi anche su altri profili regolamentari: viene, infatti, a cadere ogni rischio di potenziali violazioni della regola prudenziale dei grandi rischi, oltre a venir meno la volatilità prospettica del patrimonio di vigilanza dovuta al trattamento prudenziale della riserva Afs collegata all'operazione, che viene cancellata dal bilancio in conseguenza del presente accordo transattivo", si legge nella nota.

In un comunicato separato, che riferisce dell'operazione, Nomura scrive di attendersi un impatto negativo pari a 34,5 miliardi di yen (287 milioni di dollari) nel secondo trimestre. Secondo un analista basato a Tokyo, "l'impatto non è piccolo e potrebbe deprimere il titolo Nomura rispetto ai concorrenti".

Il titolo Nomura ha chiuso in calo del 3,18%, a 709,7 yen.   Continua...