Tap, MoU Snam-Socar per sviluppo Corridoio Sud del gas

mercoledì 23 settembre 2015 15:48
 

MILANO, 23 settembre (Reuters) - Snam e l'azera Socar hanno firmano un memorandum of understanding per la valutazione congiunta di iniziative volte allo sviluppo del Southern Gas Corridor, ovvero la direttrice lungo la quale sarà costruito il gasdotto Tap che porterà il gas azero in Puglia a partire dal 2020.

Il presidente di Socar, Rovnag Abdullayev, e l'AD di Snam, Carlo Malacarne, si sono oggi incontrati a Baku. E nel corso dell'incontro è stato inoltre firmato un MoU per la valutazione congiunta di iniziative volte allo sviluppo del corridoio Sud come nuova, importante direttrice dei flussi di gas verso l'Europa. Il memorandum getta le basi per un'ulteriore condivisione di informazioni e approfondimenti tra le due compagnie, si legge nel comunicato.

L'intesa odierna è propedeutica all'ingresso di Snam nel progetto del gasdotto con una quota intorno al 20% del capitale. Di recente Malacarne ha reso noto che una decisione sarà presa entro la fine dell'anno.

Snam dovrebbe rilevare la quota da alcuni azionisti, come Statoil e BP che potrebbero cedere le loro quote nel progetto. Attualmente i principali azionisti di Tap sono: Enagas, Fluxys, quest'ultima allenata con Snam in altri business, con quote rispettivamente del 16% e del 19%, BP con il 20%, Statoil con il 20%, Socar con il 20% e la svizzera Axpo (5%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia