Mediobanca, ok unanime Cda a nuova governance, più spazio a fondi-fonti

martedì 22 settembre 2015 19:02
 

MILANO, 22 settembre (Reuters) - Il Cda di Mediobanca ha approvato all'unanimità la nuova governance dell'istituto che prevede un consiglio più snello, con al massimo 15 membri contro i 18 attuali, e un rappresentante in più per le minoranze.

Lo hanno riferito due fonti vicine alla situazione. "Non c'è stata nessuna posizione contraria, si è chiuso il cantiere governance", ha detto una delle fonti.

Il nuovo statuto che disciplina la nuova governance, che recepisce le indicazioni in materia di Bankitalia, entrerà in vigore con il rinnovo del cda nel 2017 e sarà sottoposto all'approvazione dell'assemblea dei soci del prossimo 28 ottobre.

Lo statuto prevederà un numero di consiglieri da 9 a 15 con tre manager (invece degli attuali 5) e due rappresentanti delle minoranze per tener meglio conto della presenza degli investitori istituzionali esteri oggi al 40% del capitale, ha spiegato la seconda fonte.

Il presidente del cda, in base al nuovo statuto, non farà parte del comitato esecutivo, ha aggiunto la fonte.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia