Telecom, proseguono trattative operatori alternativi su contenziosi-fonti

lunedì 21 settembre 2015 16:38
 

MILANO, 21 settembre (Reuters) - Telecom Italia ha in corso colloqui con Fastweb e con gli altri operatori alternativi, inclusa Vodafone, per arrivare a un accordo sulle cause per abuso di posizione dominante.

Lo dicono due fonti vicine alla vicenda, aggiungendo che non è possibile al momento dare un'indicazione sui possibili tempi per la chiusura dei contenziosi o per un'intesa.

Telecom Italia, Vodafone Italia e Fastweb non hanno voluto rilasciare commenti.

Telecom Italia, a inizio agosto, ha detto che punta a un'intesa sulle cause per abuso di posizione dominante , dopo che alcune fonti avevano riferito a Reuters che era pronta a valutare accordi transattivi.

Il gruppo sui conti del semestre ha accantonato a fondo rischi 369 milioni a fronte di richieste per 4 miliardi.

Secondo la relazione di bilancio del 2014, Fastweb a dicembre 2013 ha richiesto a Telecom Italia danni per 1.744 milioni di euro; Vodafone per 1.029 milioni ad agosto 2013; Tiscali ha chiesto 285 milioni a gennaio 2015; Eutelia, in amministrazione straordinaria, e Voiceplus, in liquidazione, hanno chiesto 730 milioni; Teleunit 362 milioni.

Il contenzioso con Tiscali è stato conciliato nell'ambito di un accordo che ha tenuto conto anche di altre reciproche contestazioni in ambito commerciale, secondo la nota dei risultati di Tiscali diffusa a fine agosto.

(Stefano Rebaudo)   Continua...