Volkswagen cede 15% su timori multa Usa per emissioni

lunedì 21 settembre 2015 09:50
 

FRANCOFORTE, 21 settembre (Reuters) - Volkswagen affonda alla borsa di Francoforte dopo che le autorità Usa hanno accusato la casa automobilistica tedesca di aver falsificato dati sulle emissioni, prospettando la possibilità di una multa fino a 18 miliardi di dollari.

Il gruppo automobilistico numero uno in Europa è accusato di aver progettato un software per i modelli diesel dei marchi Volkswagen e Audi dal 2009 al 2015 che inganna le autorità che misurano le emissioni tossiche, ha annunciato venerdì la Environmental Protection Agency.

Intorno alle 9,35 il titolo cede il 15% circa a 137,9 euro.

Volkswagen può incorrere in una multa da 37.500 dollari per ogni veicolo che non rispetta le regole federali sulle emissioni e le auto diesel a quattro cilindri VW e Audi coinvolte nell'accusa sono 482.000. Se ogni modello non rispettasse le regole, la multa complessiva potrebbe raggiungere i 18 miliardi di dollari, ha confermato un funzionario Epa.

Il software sotto accusa fa andare a pieno ritmo il meccanismo di controllo delle emissioni soltanto durante i test ufficiali, mentre quando le auto sono su strada emettono fino a 40 volte il livello di inquinanti permesso, ha spiegato il funzionario.

L'AD di Volkswagen Martin Winterkorn ieri ha annunciato di aver ordinato un'indagine esterna e si è detto "profondamente dispiaciuto" per la violazione delle regole Usa.

  Continua...