Mediolanum, da fusione inversa 6 mln risparmi, debutto 28/12 - M.Doris

giovedì 17 settembre 2015 15:35
 

MILANO, 17 settembre (Reuters) - Dovrebbe debuttare in borsa il 28 dicembre Banca Mediolanum, realtà nata dalla fusione inversa dell'attuale controllante Mediolanum Spa, un'operazione che abbatterà circa 6 milioni di costi "vivi" - soprattutto imposte su dividendi e Iva - evitando oneri aggiuntivi deriverebbero dal mantenimento di due società.

Il numero uno della nuova realtà dovrebbe rimanere l'attuale AD di Banca Mediolanum, Massimo Doris, come lui stesso ha ipotizzato oggi, anche se la decisione finale spetta al cda e all'assemblea.

"Per la clientela e la rete di vendita non cambia sostanzialmente niente nell'assetto di governance ma (l'operazione) porterà più efficienza, un cda invece di due, minori costi per collegio sindacale, revisori dei conti bilancio...", ha sottolineato Doris.

L'ipotesi più probabile è che il nuovo cda si insedi dopo l'approvazione del bilancio 2015, anche se tutto sarà subordinato alle indicazioni in arrivo da Banca d'Italia e da Consob.

(Maria Pia Quaglia)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia