BORSE ASIA-PACIFICO - Indici a massimi 3 settimane in attesa Fed, giù Shanghai

giovedì 17 settembre 2015 09:14
 

INDICE                        ORE  9,03    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     409,00       0,70     467,23
 TOKYO                         18.432,27    1,43     17.450,77
 HONG KONG                     21.812,08    -0,70    23.605,04
 SINGAPORE                     2.890,32     0,75      3.365,15
 TAIWAN                        8.445,50     1,35      9.307,26
 SEUL                          1.976,49     0,05      1.915,59
 SHANGHAI COMP                 3.086,60     -2,08     3.234,68
 SYDNEY                        5.146,80     0,94      5.411,02
 MUMBAI                        chiusa                27.499,42
 
    17 settembre - I mercati azionari asiatici hanno toccato oggi i massimi da
tre settimane, mentre il dollaro è sceso rispetto ad altre monete, dopo che gli
investitori hanno consolidato le proprie posizioni in attesa della decisione
della Federal Reserve Usa sui tassi d'interesse.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 9,03 guadagna
lo 0,7%. L'indice giapponese Nikkei ha chiuso in aumento dell'1,43%.
    La Fed sta valutando la possibilità di alzare i tassi d'interesse per la
prima volta dal 2006, anche se gli analisti sono divisi sulle previsioni. Una
stretta maggioranza di economisti, sentiti da Reuters, pensa che la Fed non
alzerà i tassi. Ma solo una settimana fa il quadro era invertito, con una
maggioranza di misura convinta del rialzo. La decisione arriverà alle 20 ora
italiana, con una conferenza stampa della presidente Janet Yellen attesa per le
20.30.
    A preoccupare i mercati, specialmente quelli asiatici, non è tanto la
decisione in sé, comunque, quanto l'eventuale tempistica dei successivi rialzi,
e anche la revisione al ribasso delle aspettative di crescita degli utili delle
aziende, che segnala un outlook sconfortante per l'economia.
    SHANGHAI era partita positiva oggi, grazie in particolare alle small
caps, con gli investitori che sembrano giudicare positivamente la campagna
anti-corruzione nel settore finanziario, ma ha invertito la rotta chiudendo in
calo di oltre il 2%. Stesso andamento, ma con perdite più contenute (-0,70%
circa) per HONG KONG, con gli investitori che hanno consolidato le
proprie posizioni in vista della decisione della Fed. Prada in rialzo
dell'1%.
    Giornata positiva anche oggi per SYDNEY che chiude a +0,94%,
nonostante le incertezze sulle mosse Usa.
    Chiusa oggi MUMBAI per una festività locale, segnano il rialzo sia
TAIWAN che SINGAPORE. 
    Chiude piatta invece SEUL dopo una seduta volatile, mentre la moneta
locale, il won, si riaprezza sul dollaro. Andamento negativo per Samsung Heavy
Industries e Samsung Engineering, dopo l'annuncio che le
due aziende non si fonderanno.
    
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia